28 Gen Management

Change Management

Un processo efficace di gestione di modifiche e configurazioni consentirà alle aziende di aumentare l’innovazione risparmiando tempo di progettazione prezioso, migliorare la qualità del prodotto già nelle fasi iniziali del ciclo di vita, contenerne i costi permettendo ai produttori di pianificare e prepararsi a modifiche effettive
alle configurazioni dei prodotti e, quindi, ridurre l’inventario e migliorare il time-to-market abbreviando i periodi di inattività dovuti a documentazione incompleta
delle modifiche.

Compliance & Risk Management

Per competere nell’attuale ambiente globale in rapida evoluzione, i produttori devono affrontare un crescente numero di requisiti di prestazioni dei prodotti quali costo, peso, affidabilità e impatto ambientale, nonché nuove normative governative e tempi di consegna sempre più ridotti. restare al passo con frequenti modifiche a livello di progettazioni, normative, fornitori e costi garantendo al tempo stesso il rispetto degli obiettivi costituisce un’enorme sfida in termini di gestione dei dati. Anche la modifica più limitata può influire in misura significativa sul prodotto. Non restare al passo comporta il mancato raggiungimento degli obiettivi, rielaborazioni, richiami e blocchi delle vendite, che possono rapidamente incidere sugli utili.

Quality Management

Le aziende che adottano più soluzioni specifiche eterogenee per gestire qualità, affidabilità e rischi dei prodotti possono esporsi ad inefficienti ridondanze, errori a livello di qualità e significative lacune nel quadro generale della qualità del prodotto. La gestione della qualità a livello aziendale consente di chiudere il ciclo della qualità tra i problemi del prodotto implementato e la progettazione iniziale, comunicare informazioni critiche sulla qualità nell’intera organizzazione e garantire la visibilità per i dirigenti di alto livello della qualità dei prodotti e dei processi in qualsiasi fase del ciclo di vita.

Vuoi approfondire l’argomento?
Contatta CDM